venerdì 12 dicembre 2014

fru fru

















 VELOCE SBIADISCI

Dove sei tenero amore
di~letto?
ho letto l’odorate parole
sudate
tra tremiti hai sorpreso
i peri miei .

Ma come hai fatto senza pascoli
di leopardi?
fra i quadri e i cento colorati
piatti – di uno che
da un fru fru fra le fratte
versarti voleva sulle sponde di levante.

Sempre cara di quella siepe
Rimani
Dove dell’ultimo orizzonte
Escludi voce
Mirando d’infinito parole
In profondissimo dolore
Veloce scolori
Di là dell’erme tende
Fiorate
Fra strappi e rammendi
Comparando vai
Il silenzio coniugale
E la morta stagione nuziale
Annegata nel canale
Del quotidiano naufragare.

G. Nigretti da Derive amare 2004/05

Nessun commento:

Posta un commento

i messaggi saranno visibili dopo la moderazione dell'amministratore. Grazie