martedì 21 agosto 2012

dell'esilio

Trani - il porto

frammenti da CITTA DELLA PIANURA - Giovanni Giudici

Qui sono giunto da un luogo dell'esilio,
perché un esilio sempre e in ogni luogo
è la vita dell'uomo e la sua attesa.

...
Aspetto te, serena voce
di chi m'incontrerà la prima volta,
voce di chi non mi conosce e spera
ravvisarmi fraterno, amico, fragile
arbusto di salvezza lungo il margine
costante di un abisso:

un giorno, un solo
giorno di tregua al mio respiro
...
E non so se questa sia l'estranea
città d'una licenza provvisoria
o dei giorni franati o dell'attesa
di rinascere.

Nessun commento:

Posta un commento

i messaggi saranno visibili dopo la moderazione dell'amministratore. Grazie