lunedì 28 settembre 2015

echi

Padova 26 settembre 2015 Galleria Samonà Padova
ECHI POEMA in PROGRESS in TRICS in PROGRESS
(Cabianca, Nigretti, De Campo)

ECHI - Poema In Progress
L’iniziativa intende creare un ponte fra poeti e poetiche attraverso la scrittura di un poema a più voci. Curatori: Alessandro Cabianca e Giuseppe Nigretti

Sono specchi ed echi, sono labirinti
di parole, forme concluse ed ombre,
scritture a margine e infiniti
intrecci, di segno in segno,
attraversamenti, o di sogno in segno;
mostrano il passaggio degli sconosciuti,
i transiti delle muse, poemi provvisori,
inconclusi, unici o replicanti,
percorsi dell'acqua e del fuoco
A. C.
verso il morfeo muro crociato
colle coricate tre filanti rane
nella verdastra brodaglia
calda aperta e gracchiante
che ritaglia questa lyra
di levigate cancellate
alla selva oscura di ombre
assonnate, in lapidarie scritte
davanti profumate icone sbiadite
G. N.
Eco, l'inseguitrice, anch'Ella fugge:
       il suo Specchio è spezzato in fondo all'ago.
       E ripete e ripete, anch'ella stringe
       l'Oggetto assente virtuale,
       anch'Ella vuole posseder l'Amato.
Le Cicale fan coro al suo passaggio:
       Eco non scrive, e neppur Ella vive,
       pura Potenza che poi l'Atto finge,
       del tutto ignara del Bene e del Male
G. F.
E chi se non Linneo nel frigido rigore di Uppsala
si adoperò ad applicare la tassonomia sistematica
affermando "Nomina si nescis, perit et cognitio rerum"
e catalogando ogni essere risalì dalla specie al genere
dal genere alla famiglia dalla famiglia all'ordine
dall'ordine alla classe dalla classe al phylum
consegnando ogni vita al suo specifico regno
eppure continua a sfuggirgli Anima
che appartiene ad occulta e remota gerarchia
L. G. 
...


A. C. Alessandro Cabianca - G. N. Giuseppe Nigretti - G. F. Giuseppe Ferraboschi - L. G. Lucia Guidorizzi

Nessun commento:

Posta un commento

i messaggi saranno visibili dopo la moderazione dell'amministratore. Grazie