domenica 8 marzo 2015

molli curve


A CURVE

d’oro m’arridi?

fulva luna sorgiva
d’occaso fulgida
come donna a gote accanto

d’argento
un neo di stella brilla
lento migra
lo sguardo
nell’aria di azzurro manto

d’ali in quieto volo salgo
languide colline
a molli curve supine
come femmine assopite
a ignude sillabe in rime.

G. Nigretti da Derive quiete 2010/11

Nessun commento:

Posta un commento

i messaggi saranno visibili dopo la moderazione dell'amministratore. Grazie