giovedì 15 dicembre 2016

di mente







DI FRONTE

sta – ferma lì, senza fine eguale

a un fiore di pietra – nell’incolto
presente un’assenza che da sempre
non so mai se di fronte sorgiva
sia di reale ombra o di mente
uscita parvenza, che su carta
già fioriva – senz’alito di vita

su nebulo fondo il guardo si posa:

come bianco velo senza la sposa.

G. Nigretti da Derive di scorie 2016


Nessun commento:

Posta un commento

i messaggi saranno visibili dopo la moderazione dell'amministratore. Grazie