sabato 30 luglio 2016

d'oro e miele



DAL MARE MUTO

Ora che fra le onde non più ti porgo
di stelle d’oro e miele il bel dono
quel che spargo è solo questo suono:
di sassi senza memoria di sale
che dal mare muto e ora lontano
ancora accanto si slarga piano
all'eguale gorgo che non scorgo

sullo scoglio dalle scorie scosso 
dove il naufragar serale albergo.

G. Nigretti da Derive di mare 2016

Nessun commento:

Posta un commento

i messaggi saranno visibili dopo la moderazione dell'amministratore. Grazie