lunedì 18 aprile 2016

cavità


SILENTI MASSI

Sul quotidiano bianco piano
di marmo (dove pure le acque
oblique vanno) sempre lì stanno
messe da mani senza più carni
l’anfore memorie di lieti anni;
e lì son come dei silenti massi:
hanno le cavità aperte uguali

a quelle orali dei muti sepolti 
a l'urne carte di pietrami e carne.

G. Nigretti da Derive di pietra 2016

Nessun commento:

Posta un commento

i messaggi saranno visibili dopo la moderazione dell'amministratore. Grazie