venerdì 1 gennaio 2016

giorni pieni



DI CARTA

ora che tutto t’è stato detto
“novo intatto sentier segnami,
o Musa” tu che già mi hai
di carta aperto giorni pieni
di ombre senza più nome
lungo la finale via albale,
donami ora in verbo reale 

a bellezza di cielo con voce di mare:
il fulgore di salda terra d’amore.

G. Nigretti da Derive di carta 2015

Nessun commento:

Posta un commento

i messaggi saranno visibili dopo la moderazione dell'amministratore. Grazie