lunedì 28 luglio 2014

sulla lingua


SULLA SOGLIA

Se “pieni sono essi di morte, perché
son pieni di vita” che cos’è questo
vento bianco sulla lingua del mare
che nel fianco riporta memoria
uguale all’abbraccio tuo finale
sulla franta soglia delle scale?
forse è un solo foglio scarno:

che di voce persa attorno vola
e di sassi scende senza parola.

G. Nigretti da Derive quotidiane 2013/2014

2 commenti:

  1. "filiale vento sulla lingua del mare..." come è dolce il poetare quando le immagini vuoi effondere negli occhi dei lettori
    Francesco

    RispondiElimina
  2. ti ringrazio per le gentili e gradite tue parole...
    Giuseppe

    RispondiElimina

i messaggi saranno visibili dopo la moderazione dell'amministratore. Grazie